Come vendere o acquistare un immobile costruito in cooperativa, edilizia agevolata o convenzionata



Vendere o comprare un immobile di questo genere, comporta delle grosse insidie come la perdita di denaro o il subire una causa legale se si procede superficialmente. Bisogna però partire dal principio e spiegare cos’è un immobile costruito con queste “agevolazioni”. Le abitazioni costruite con edilizia convenzionata, rappresentano dei vantaggi per chi costruisce e per chi acquista, vantaggi derivanti da accordi stipulati solitamente con il comune su cui insiste l’ alloggio. I vantaggi sono solitamente di natura economico-sociale, con lo scopo di agevolare il diritto all’ abitazione e impedire la speculazione, ed è proprio per questo che nel momento in cui si voglia procedere alla rivendita, ci sono dei vincoli e dei requisiti da rispettare per chi compravende.
Non resta che prendere in mano la convenzione e verificare:
  • La durata della convenzione;
  • La presenza o meno del prezzo massimo di vendita o prezzo imposto;
  • Il diritto di prelazione della cooperativa o del comune;
  • Se si è in presenta di diritto di superficie;
  • Quali sono i requisiti che deve avere il compratore.

Solo dopo aver verificato questi punti, si potrà capire in quali dei tre casi ci si trova, e  cioè il non poter vendere, il poter vendere rispettando la convenzione o il poter vendere liberi dai vincoli della convenzione. Il non rispettare i vincoli può comportare l’ annullamento del contratto di compravendita.

Commenti

Post più popolari